QTA Metal Detector a Tunnel

Il metal detector industriale QTA rileva tutti i residui metallici nocivi presenti nei materiali convogliati, come aggregati minerali grezzi estratti e materiali riciclati. Cò include l’identificazione di residui ferrosi, acciaio al manganese non magnetico (ad esempio denti di escavatrice), e metalli non ferrosi. Una volta rilevato, il metallo problematico viene rimosso manualmente o automaticamente, impedendo il danneggiamento di vagli, frantumatrici e nastri trasportatori. La configurazione QTA è facile da installare (senza tagliare il nastro trasportatore) e semplice da mettere in funzione, rendendola ottima per i settori del riciclaggio e dell’estrazione mineraria.

Descrizione

Il metal detector QTA rileva automaticamente e in modo continuo residui metallici nei materiali non metallici e non conduttivi convogliati, e si installa facilmente su nastri trasportatori nuovi o già in uso. Una caratteristica fondamentale è la capacità di installarli senza tagliare e rivulcanizzare il nastro trasportatore, dal momento che la bobina di ricerca del QTA si smonta a un’estremità.

La bobina di ricerca del QTA è disponibile in un’ampia gamma di misure standard o viene configurata specificamente per soddisfare i requisiti del cliente. Le bobine di ricerca del QTA sono progettate per adattarsi ad applicazioni con elevata profondità del carico come nell’estrazione mineraria ad alto tonnellaggio e nelle miniere. Gli ingegneri specializzati di Bunting ti consiglieranno le dimensioni ottimali per qualsiasi installazione.

Il QTA è facile da mettere in funzione, dispone di livelli di sensibilità e rilevamento completamente regolabili e include una struttura di compensazione dei prodotti (ciò è importante quando si maneggiano materiali che creano il cosiddetto “effetto prodotto”, che può compromettere la sensibilità del rilevamento).

Il QTA offre i più elevati standard di protezione a tutti gli impianti di estrazione mineraria e di lavorazione dei minerali contro qualsiasi forma di residui metallici, quali denti di escavatrice, martelli, piastre di rivestimento, fino ai più piccoli dadi e bulloni.

Il pannello di controllo elettronico MDT del metal detector QTA è alloggiato in un armadietto con fissaggio a parete IP65 per il montaggio locale o a distanza dalla bobina di ricerca.

Funzionamento

Come con altri metal detector, dopo aver rilevato eventuali residui metallici, un segnale viene generato nella bobina di ricerca e trasmesso all’unità di controllo. Questo segnale viene elaborato e utilizzato per controllare altri circuiti, che includono il blocco del nastro trasportatore, l’innesco di allarmi acustici e visivi e la marcatura di dispositivi o meccanismi di scarico automatici.

Di norma, i residui metallici rilevati includono:

  • Denti di escavatori
  • Aste di perforazione
  • Piastre di frantumatrice
  • Barre
  • Catene
  • Dadi e bulloni
  • Filo metallico
  • Trucioli

Applicazioni

La struttura robusta e resistente del QTA garantisce stabilisce e un ottimo funzionamento in condizioni di sito complesse e difficili, come ad esempio nei settori delle estrazioni minerari e nel riciclaggio. I materiali che vengono normalmente ispezionati includono granito, calcare, gesso, roccia di cemento, sabbia marina e ghiaia, basalto, arenaria, carbone, minerali grezzi, ecc.

Downloads

Bunting – QTA Metal Detectors Datasheet