+39 348 732 3838

Separatori di Acciaio Inossidabile

Sono installati nelle linee degli impianti di riciclaggio dopo i sistemi magnetici e il separatore a correnti indotte per il recupero di componenti preziose e per ottenere dei prodotti più puliti.

Il loro campo magnetico, ottenuto grazie ad un design brevettato, è molto maggiore di quello dei tradizionali sistemi a terre rare e consente di separare materiali con una debole suscettibilità magnetica.

Descrizione

Separatori di Acciaio Inossidabile – Bunting HISC e SSSC

Sono installati nelle linee degli impianti di riciclaggio dopo i sistemi magnetici e il separatore a correnti indotte per il recupero di componenti preziose e per ottenere dei prodotti più puliti.

Il loro campo magnetico, ottenuto grazie ad un design brevettato, è molto maggiore di quello dei tradizionali sistemi a terre rare e consente di separare materiali con una debole suscettibilità magnetica.

HISC® High Intensity Separation Conveyor®

Separazione magnetica di acciaio inossidabile di piccole e medie dimensioni da 10 mm a 50 mm

Primo del suo genere nel settore, l’impianto di separazione magnetica HISC incorpora campi magnetici ad altissima intensità, magneti in terre rare (neodimio) e un design testato sul campo per ottenere la massima separazione di piccole parti e frammenti in acciaio inossidabile.

Grazie alla tecnologia software Bunting® Magnetics Engineering e Magnetic Finite Element Design, abbiamo sviluppato un metodo per attirare, trattenere ed estrarre metallo e frammenti di acciaio inossidabile dal flusso dei prodotti. Ora i cavi tagliati riciclati, le scaglie di plastica, i rifiuti elettronici e non solo potranno essere privi di acciaio inossidabile.

 

SSSC® Stainless Steel Separation Conveyor®

Separazione magnetica di acciaio inossidabile di medie e grandi dimensioni (da 25 mm a 125 mm)

Bunting® vi offre l’ultima invenzione nel campo della separazione di acciaio inossidabile. Ora potrete separare fino al 94 % di acciaio inossidabile paramagnetico incrudito di forma irregolare dai materiali riciclati o in applicazioni con cavi in rame.

Grazie alla configurazione brevettata del circuito magnetico utilizzante magneti in terre rare (neodimio) ad alta intensità, è possibile ottenere la separazione di grandi pezzi di acciaio inossidabile incrudito. In passato si riteneva che questi materiali fossero impossibili da separare, ma ora vengono attirati facilmente dai magneti ed estratti per offrire la massima purezza del prodotto.